SEI IN > VIVERE CANICATTì > ATTUALITA'
articolo

Anche a Canicattì il ricordo del giornalista Franco Di Mare da parte dell’artista Vito Avarello

1' di lettura
6

Lutto nel mondo del giornalismo, per la morte di Franco Di Mare noto inviato della Rai nelle zone di guerra.

A ricordarlo nei giorni scorsi, è stato l’artista canicattinese Vito Avarello che aveva avuto modo di incontrare, Di Mare, nel 2009 in occasione della presentazione del libro dal titolo “Il cecchino e la bambina”. L’inviato Rai, in quell’occasione, aveva anche firmato una nota critica ad un opera di Avarello ispirata allo scrittore empedoclino Andrea Camilleri. Scrive Avarello che anche Franco Di Mare, giornalista, scrittore, inviato di guerra è scomparso a causa di una feroce malattia causata dalle scorie di uranio impoverito respirato dalle bombe nella Bosnia. Nel lanciare il doloroso addio per la prematura perdita, il pittore e scrittore canicattinese Vito Avarello, conclude dicendo che porterà per sempre nel proprio cuore, un ricordo speciale.





Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2024 alle 19:35 sul giornale del 22 maggio 2024 - 6 letture






qrcode