SEI IN > VIVERE CANICATTì > CULTURA
Editoriale

Le curiosità della nostra Testata Giornalistica

1' di lettura
8

Da una particolare pubblicazione, vista su Facebook nella pagina “Noi, figli degli anni più belli”, l’abbiamo voluto riproporla anche attraverso la nostra testa giornalistica:

“Non esisteva neanche un minuto di noia. D’estate si tornava a casa solo per mangiare e quando gli adulti ti chiamavano a gran voce dalle finestre. Le scale con il cuore in gola perché si era sempre in ritardo, le ginocchia sbucciate tenute nascoste perché era vietatissimo farsi male, il profumo buono del piatto fumante a tavola che mangiavi senza fare troppe storie pure quando non ti piaceva granché e poi ancora giochi e corse a perdifiato per le strade e nel vecchio cortile di casa. Con gli amici di sempre ma anche quelli dei palazzi accanto. Non era importante conoscersi, sapere il nome. Bastava stare insieme, non occorreva altro. Il resto si inventava. “Se ti fai male ti do il resto” era il monito più frequente delle mamme ma c’erano pure un paio di classici indimenticabili e “vieni qui che non ti faccio niente” scandito a denti stretti e con piglio da generale tedesco. Mi incanta di tenerezza questo ricordo.

Serenella C.”



Questo è un editoriale pubblicato il 22-05-2024 alle 18:37 sul giornale del 23 maggio 2024 - 8 letture






qrcode