SEI IN > VIVERE CANICATTì > CULTURA
articolo

La vera storia di Vitti ‘na Crozza, di Sara Favaro’ presentata a Canicattì presso l’Associazione Athena

1' di lettura
4

Mercoledì 22 Maggio 2024 alle ore 17,30 presso la “Sala della musica” del Palazzo Lombardo sito in Corso Umberto I a Canicattì, dell’Associazione Athena è stato presentato il libro “La vera storia di Vitti ‘na Crozza”, scritto dalla giornalista di Palermo Sara Favarò. Presenti all’incontro il musicista Davide Li Causi, nipote dell’autore di “Vitti ‘na Crozza” e la critica letteraria Mariza Rusignuolo.

Misteri, morte e miniere dietro questa nota e famosa canzone. Perlando, infatti, della vera storia di “Vitti ‘na Crozza” si può dire che per il mondo è una canzone allegra, gruppi folcloristici addirittura nel ritornello ridono e ballano con le mani sui fianchi ma non è allegra per niente. E’, invece, un canto di dolore e di protesta contro la Chiesa che non consentiva che si officiassero le esequie funebri per i minatori che morivano all’interno della miniera. Non permetteva nemmeno che si ricomponessero le loro ossa e non si suonavano le campane. Ecco perché nella prima quartina il teschio dice “chi gran duluri muriri senza toccu di camapani”.





Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2024 alle 18:19 sul giornale del 24 maggio 2024 - 4 letture






qrcode