...

La Corte riqualifica il fatto in omicidio preterintenzionale e infligge 14 anni e 6 mesi al 78enne Luigi Lalomia finito a processo per la morte del meccanico Mario Vincenzo Lauricella. Cade, inoltre, l'accusa di tentato omicidio ai danni della nuora. All’uomo sono stai inflitti quattordici anni e sei mesi di reclusione per l'accusa di avere investito e ucciso il futuro consuocero per bloccare le nozze dei propri figli. La Corte di assise di Agrigento, presieduta da Alfonso Malato, tuttavia, come sostenuto dal difensore del tabaccaio 78enne di Canicattì, Luigi Lalomia, l'avvocato Calogero Meli, ha escluso che si sia trattato di un omicidio volontario.


...

E’ stata sequestrata la pistola finta che hanno puntato due giovani, uno di quindici ed uno di diciassette anni, contro due cittadini che stavano percorrendo, a piedi, il Viale Regina Margherita, a Canicattì, facendosi consegnare da una delle vittime il portafogli con all’interno soltanto documenti.











...

I carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Canicattì hanno tratto in arresto un 21enne rumeno pregiudicato, residente a Canicattì, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Agrigento, su richiesta della locale Procura della Repubblica, perché ritenuto responsabile di alcune rapine commesse in città nel corso del 2022.


...

Un tizio di Canicattì è stato denunciato alla procura della Repubblica per aver messo in vendita su internet una moneta bronzea d'epoca greca che, naturalmente, è stata sequestrata. Se sia vera o falsa ancora non si sa e spetterà, in funzione di analisi ed accertamenti tecnici che sono ancora in corso, agli specialisti della Sovrintendenza stabilirlo. Molto spesso sulle piattaforme e-commerce ci sono delle "sole", spacciate appunto per beni archeologici di pregio. A seconda degli esiti degli esami, naturalmente, il canicattinese, attualmente indagato per ricettazione, rischierà di veder aggravare la propria posizione giudiziaria.






...

E’ andata decisamente male alla banda delle macchinette, che grazie al sistema di video sorveglianza dell’Istituto scolastico collegato con l’istituto di vigilanza K Police è stato sventato un furto che stava per essere commesso all’interno de liceo scientifico Antonino Sciascia di Canicattì.





...

La tragedia, che ha scioccato non soltanto Canicattì ma l'intera provincia, si era già materializzata nei giorni scorsi quando i medici della prima rianimazione dell'ospedale Civico di Palermo, dove l'automobilista canicattinese era stato trasferito dopo l'incidente lungo la strada statale 115 in territorio di Porto Empedocle, avevano dichiarato la morte encefalica. Poi gli accertamenti previsti dalla legge, per queste disgrazie ed infine la dolorosissima decisione, per i familiari, di donare gli organi ancora "utilizzabili".









...

I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara, accogliendo le tesi dei difensori, gli avvocati Antonino Gaziano e Salvatore Manganello, hanno revocato gli arresti domiciliari, ai quali era sottoposto da 3 anni, all’Ispettore della Polizia di Stato, Filippo Pitruzzella, coinvolto nell’inchiesta “Xydi”, condotta sul campo dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Agrigento, e coordinata dalla DDA di Palermo, che ha fatto terra bruciata attorno all’ex superlatitante di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro, ed ha colpito, in particolare, il mandamento di Canicattì.